La Voce del Presidente

صوت الرئيس

rubricheVocePresidenteG

15 maggio 2015
Dai fatti che accadono in medio oriente, (vedi e click su questo link), il presidente Giampiero Khaled Paladini afferma: “Come Università Islamica d’Italia invochiamo l’assistenza di DIO affinché siano fermati questi barbari che usano il Suo Santo Nome per portare morte e distruzione.
Come pure invochiamo l’intervento di tutti i governi, siano essi musulmani chè occidentali, perché fermino questa infamia e non permettano all’ISIS, per calcoli politici ed economici internazionali, di continuare a distruggere la storia del mondo e la sua grande Bellezza che viene da DIO e che perciò deve essere tutelata.
E’ solo una questione di volontà politica e di interessi di parte. E’ responsabilità di tutto il mondo se questi barbari sono lasciati liberi di distruggere la vita e l’arte.
Basterebbe veramente poco al resto del mondo per impedire tutto ciò, basterebbe che per un giorno si mettessero da parte beceri internazionali di potere e sopraffazione. Se il mondo premetterà ciò non sarà stato solo colpa della follia di pochi pazzi, ma ancora peggio, della cecità e lo sporco cinismo senza fine del resto del mondo che dovrà dar conto di ciò alla storia e specialmente a DIO!
Perciò fermiamoli a tutti i costi, questa è l’invocazione che parte dalla nostra Università Islamica d’Italia”

— – — – —

15 marzo 2015
Il presidente della Università Islamica d’Italia Dott.Giampiero Khaled Paladini, in riferimento alla visita del Ministro Giannini e alle sue dichiarazioni, apparse su un quotidiano: “Dopo il sottosegretario Bubbico, anche il Ministro Stefania Giannini apre alla nostra Università Islamica, vediamo se qualcuno riesce finalmente a capire. Noi siamo sempre aperti al dialogo ad oltranza con tutti!”